Renato Fucini, La fratellanza dell’Italiani


Bandiera italiana

 

Tutti fratelli !.. s’ è strillato tanto,
Ma fin’ a qui s’ è fatto di parole ;
Lei di dov’è? « Lombaldo, e me ne vanto »
E lei? « Son Fiorentino, se Dio vole. »

Tutti citrulli sèmo; e quest’ è quanto.
Se ci ripenso, quant’ è vero ‘r sole,
Dalla velgogna mi si smove ‘r pianto :
Nun credo più nemmeno ‘n delle scòle.

Però ar mi’ bimbo gliel’ ho già ‘nsegnato ;
Tieni a mente, ‘ni dissi, siei Pisano,
Pelché ‘n Pisa t’avémo battezzato.

Ma a Pisa ‘un ci pensa’, te siei Toscano.
Quer « Me ne vanto » poi , mondo sagrato !
Dillo ; ma prima di’ : « Son’ Italiano »

Dianella, 1871

 

( Renato Fucini, La Fratellanza dell’Italiani, da “Cento Sonetti in vernacolo pisano di Neri Tanfucio”, 1872 )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...