Guido Carocci, Valdarno: Signa – La Golfolina


A Signa, la valle dell’Arno si trasforma completamente di carattere. Non più il fiume errante in mezzo all’ampia pianura limitata da poggi lontani; i poggi convergono invece verso il fiume, lo stringono fra le balze e i dirupi e sembra quasi che vogliano sbarrargli la via.

GOLFOLINA - IL MASSO DELLE FATE O DELLA GOLFOLINA - Foto tratta dal libro "Il Valdarno da Firenze al mare", 1906
GOLFOLINA – IL MASSO DELLE FATE O DELLA GOLFOLINA – Foto tratta dal libro “Il Valdarno da Firenze al mare”, 1906

Il punto più angusto di questo tratto della valle è la gola della Golfolina o Gonfolina, dove un masso gigantesco detto delle Fate, sporge verso il fiume, spingendosi quasi attraverso alla strada tagliata alla base del monte.

La località è orrida e pittoresca al tempo stesso e quel masso che fin da tempo remoto si trova designato come la Pietra Golfolina, è stato oggetto delle più fantastiche supposizioni de’ vecchi scrittori.

Molti di essi, a cominciare dal Villani, han detto che il monte che chiudeva la valle formando ne’ piani sotto a Firenze come un gran lago, venne artificialmente tagliato per dar esito alle acque ed il volgo designò anche il santo che per opera miracolosa ruppe le aspre rupi e regalò all’agricoltura ampi terreni già lacustri.

La scienza però ha facilmente dimostrato come fossero invece da accogliersi le ragioni di altri scrittori i quali affermavano che il taglio della Golfolina fosse naturale risultato delle corrosioni prodotte dalle acque nelle pietre arenarie che costituivano una potente barriera attraverso alla valle.

La stretta della Golfolina è formata dai poggi di Malmantile e di Artimino, alla base dei quali si cavano in gran quantità pietre che servono specialmente ai bisogni dell’edilizia fiorentina, dando vita ad una fiorente e profittevole industria.

 

( Guido Carocci, Il Valdarno da Firenze al mare, 1906 )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...