Augusto Novelli, Un campagnolo ai bagni – Scena VI


UN CAMPAGNOLO AI BAGNI

 ATTO PRIMO

 SCENA VI.

TORTELLINI, CORNICIONI e CAMERIERE.

Viareggio - Viale Margherita  Fine 800  - Foto tratta dal mensile "Nuova Viareggio Ieri" - giugno 1995
Viareggio – Viale Margherita Fine 800 – Foto tratta dal mensile “Nuova Viareggio Ieri” – giugno 1995

COR. — Ma è un’infamia! È un’azione abominevole ! È il non plus ultra delle angherie !

TOR. — Calma, calma, amico caro ; non lo vedo il motivo di gridare così.

COR. — Lasciare un bagno?… Sacrificare un bagno …

TOR. — Ma. scusate, ascoltatemi. Voi vi scaldate tanto mentre noi possiamo benissimo accomodar tutto….  Adesso sono le undici ; mangiando subito voi avete il tempo di digerire comodamente e poi di fare il bagno prima d’andare a pranzo.

COR. — ( Dopo averci pensato ). È vero, ma è la prima volta che voi mi persuadete. Però, per far questo bisognerebbe esser serviti alla svelta.

TOR. — Cameriere !

COR. — ( Prende una forchetta e batte in un bicchiere ). Cameriere !… Alle tre il bagno, alle quattro il pranzo.  Cameriere ! Cameriere, crispoci !

TOR. — Calma, calma ; voi romperete il bicchiere.

COR. — Questa è una congiura !… Cameriere ! ( Batte con forza e il calice si spezza ). E’ andato !

CAM. — ( Entra con un vassoio d’umido e vedendo il bicchiere rotto ). Cinquanta centesimi !

TOR. — Lo dicevo !

COR. — Dovevate venir subito !

TOR. — Bisogna pagare. Cinquanta centesimi. Ah ! ah ! povero Cornicioni !

COR. — Pagherò, ma esigo che ci serviate ipso facto!

CAM. — È impossibile !

I DUE. — Come? …

CAM. — L’ affluenza è tanta che tutte le ordinazioni sono in ritardo. Fra mezz’ ora anche lei sarà servito. ( Fa per uscire ).

COR. — Fermati sai, disgraziato !…

CAM. — Scusi; devo portare questo piatto d’umido

COR. — L’umido lo divoreremo noi se tempo cinque minuti non siamo serviti. ( Gli toglie il vassoio ) …

CAM. — Ma, signore….

COR. — Va’, corri !… Sollecita le nostre ordinazioni e riavrai l’ umido. ( Lo pone sopra una delle sedie presso il tavolino dov’era  Camillo ).

CAM. — Ma quei signori aspettano !…

COR. — Aspettino pure. Se non mi servi, ogni volta che tu passi di qui io ti sequestro le vivande !

CAM. — ( Ma quello è un cannibale !… Adesso lo accomodo io ! ). ( Esce ).

TOR. — Benissimo.

[…]

 ( Augusto Novelli, brano tratto da “Un campagnolo ai bagni” – 1887 – R. Bemporad & Figlio, Editori, Firenze 1921 )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...