Mazzarosa Antonio – Lucca: giro per la città – Palazzo Ducale


lucca-palazzo-ducale
Lucca – Palazzo Ducale – Immagine tratta dal libro “Guida di Lucca e dei luoghi più importanti del Ducato” di A.Mazzarosa, 1843

La piazza reale, con doppia fila di platani da tre parti; opera dei Baciocchi.
E’ bella assai; ma costò troppi sagrifìcj, che bisognò demolire, oltre a una quantità di case e una maestosa torre, l’ archivio degli atti notareschi, pubblici magazzini, e specialmente una bellissima chiesa detta della Madonna, a tre navi, d’ ordine dorico, di gusto puro, tutta in marmo entro e fuori, costruita sul disegno di Gherardo Penitesi lucchese verso il finire del secolo decimosesto.

Su questa piazza era stato immaginato di collocare un grandioso monumento consacrato a Napoleone, di cui si ha il disegno dello scultore Camolli.  Maria Luisa vi fece porre la statua di Carlo terzo ; ma ora, dopo diciannove anni che si stava attendendo, è giunto il gruppo destinato per qui rappresentante la stessa Maria Luisa, che il comune commise il 1823 al famigerato scultore Lorenzo Bartolini, in memoria del benefizio inestimabile dell’ acquidotto.

Il palazzo, già della signoria, che ora serve di abitazione al sovrano, fu ideato dal celeberrimo Bartolommeo Ammannati architetto fiorentino il 1578, e da esso fu condotto incominciando dal portico verso mezzogiorno fino a tutto il portone che serve ora d’ ingresso, ossia per tutto quel tratto che ha la gronda di legno. Il resto sulla piazza, e il fianco dall’aria di settentrione si fecero dall’architetto Francesco Pini patrizio lucchese, che nel 1729 ebbe l’incumbenza di seguitare la fabbrica, e che alterò il concetto dell’Ammannati, sentito sul posto il parere di Filippo Iuvara l’anno innanzi.

Questo palazzo non è che la metà di quello ch’era stato immaginato, giacchè manca di un mezzo lato da settentrione e dell’intero da ponente; non ostante è molto vasto. Giova il sapere che la facciata del palazzo com’era stata ideata doveva guardare il mezzogiorno, ed è quella parte che si trova nell’interno del secondo cortile. Il portico, che fa ala da levante alla suddetta ideata facciata, doveva essere ripetuto all’opposto da ponente, e qui secondo il concetto primiero sarebbesi fatta la gran piazza; concetto che bisognava maturare modernamente.

Quantunque però il palazzo non sia che mezzo come si è detto, è uno dei grandi d’Italia tra i principeschi, ed è ora uno dei più comodi e dei più adattati per un sovrano, mercè il raro ingegno del Cavaliere Lorenzo Nottolini nostro, regio architetto; il quale seppe con maraviglia d’ognuno superare mille e mille difficoltà nella esecuzione del lavoro ordinatogli dalla regina Maria Luisa; giacchè i Baciocchi ben poca alterazione vi avevano fatta.

 

 

(  Mazzarosa Antonio – brano tratto da “Guida di Lucca e dei luoghi più importanti del Ducato” – 1843 )

Lucca - Piazza Napoleone e Palazzo Ducale - 2013 06 25 - DSCF0739
Lucca – Palazzo Ducale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...