Mazzarosa Antonio – Lucca: giro per la città – Le Mura -2


lucca-casino-delle-mura
Lucca – Casino da caffè sulle Mura – Immagine tratta dal libro “Guida di Lucca e dei luoghi più importanti del Ducato” di A.Mazzarosa, 1843

Per fare un giro di mura con regola, salendo ove si è detto, s’incominci a sinistra.  Hai subito in faccia una elegante fabbrica ad uso di caffè, da poco ridotta così a cura degli edili; che prima era un quartiere di soldati. Il baluardo convertito in giardino aggiugne comodo e piacere, ed è luogo di gran ritrovo alla sera nei dì festivi delle belle stagioni, rallegrato da musica della banda militare.

La prima porta che ti si presenta è detta S. Pietro; e mena a molte ville piacevolissime nella state, tra cui quelle Ottolini e Bernardini. Di qui si va a Pisa ma però a cavallo, valicando il monte S.Giuliano che è il basso tra i due alti, quel monte

Per che ì Pisan veder Lucca non ponno.

Le maestose arcate che termina l’elegante fabbrica circolare indicano l’acquidotto, di cui terremo special parola. A metà della cortina passato il castello a basso dal lato della città sono i bagni pubblici, decentissimi, preceduti da un piccolo giardino.  Al secondo baluardo scendi per visitare l’orto botanico sulla dritta; che quantunque non conti più di ventiquattro anni ha belli alberi, ed è ben provvisto di fabbrichette e di piante per la istruzione e il diletto.

Seguitando troverai altra porta che fu chiamata Elisa perchè fatta aprire da quella principessa Baciocchi nel 1809; e ora è detta porta Santa Croce, e anche nuova. Questa porta, meschina, senza castello e fuori del genere di porte di fortezza, non è fortunatamente opera di architetto italiano. Di qui si va in posta a Firenze per Pescia, e a Roma per il Galleno.

Le prime alte montagne in faccia sono le Pizzorne, ai piedi delle quali si trovano le villeggiature più belle dei Lucchesi compresa la real villa di Marlia.

Monte S. Quirico ha nome la collinetta che tu cominci a scorgere dalla sesta cortina ; luogo amenissimo pei molti punti di vista, e pieno zeppo di case di delizia. Due tra queste vorrebbero essere visitate; cioè quella già Borghesi ora Boccella sotto la chiesa alla sinistra di chi guarda, e il palazzo Orsetti al di là nell’ interno.  Sotto a quella collina dalla parte della città scorre il Serchio, che merita essere veduto per ammirarne gli argini e le scogliere : lavori perfezionati dal più volte lodato cavalier Lorenzo Nottolini, a fine di salvarci per quanto è possibile da un fiume che da secoli ha costato tesori ; donde è venuto il proverbio toscano, volendo indicare cosa di grande spesa,

costa più che il fiume ai Lucchesi.

La prossima porta è detta Santa Maria o di Borgo, che mena alla real villa di Marlia e alle principali villeggiature, ai Bagni, e anche in Lombardia per la nuova strada della foce a giogo.

lucca-porta-s-maria-in-capo-in-borgo
Lucca – Porta S.Maria – immagine tratta dal libro “The Story of Lucca” di J.Ross and N.Erichsen – 1912

La quarta porta si denomina S. Donato e mette a Pisa per la strada postale verso mezzogiorno e a Genova per quella a ponente.

Di qui in venti minuti per una buona via si arriva in carrozza a Gattajola   ov’è la villa Montecatini, tenendosi sempre sulla manca. Vuol essere visitata essendo adesso una delle meglio disposte nel genere detto all’ inglese, e delle meglio tenute; grazie all’affetto e al gusto della padrona, marchesa Marianna. Il prato che tu vedi al basso dalla penultima cortina è il luogo destinato agli spettacoli delle corse dei cavalli ; che si trasforma in un magnifico anfiteatro. L’ultima delle cortine doppiamente alberata fu fatta cosi ridurre da Maria Luisa.

E’ compiuto il giro, che si fa a piedi in meno di un’ ora.

 

 

(  Mazzarosa Antonio – brano tratto da “Guida di Lucca e dei luoghi più importanti del Ducato” – 1843 )

lucca-san-frediano
Lucca – San Frediano – vista dalle Mura – immagine tratta dal libro “The Story of Lucca” di J.Ross and N.Erichsen – 1912

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...