Carlo Lorenzini (Collodi) – I misteri di Firenze – 3 – Il Cavaliere di Santa-Fiora -3


firenze-il-lungarno-nuovo-immagine-tratta-da-firenze-e-la-toscana-di-e-muntz-1899
Firenze – Il Lungarno Nuovo – Immagine tratta dal libro “Firenze e la Toscana” di E.Muntz – 1899

[…]

Tanto accadde al Cavaliere di Santa-Fiora, il quale, iniziato appena all’intimità di poche famiglie e di pochi individui, si trovò, quasi senza avvedersene, circondato da un nuvolo di cortesi inviti e di insistenti premure.

La sua casa in pochi giorni era divenuta il ritrovo ed il quartier generale di tutta la gioventù elegante e disoccupata. Là si rideva, si mormorava, si stappavano bottiglie, si compilava la cronaca scandalosa del giorno avanti, si pubblicavano i dispacci telegrafici della mattina, si parlava di cavalli, si giuocava, si tirava di scherma, e si fumava il Serraglio e la Tacchìa.

Il Cavaliere di Santa-Fiora non era mai solo.

Quando gli amici e i conoscenti lo incontravano nei luoghi pubblici, riponevano una certa vanità nel chiamarlo per nome, nel salutarlo a voce alta, nel fermarlo, nello stringergli la mano, facendo di tutto per esser veduti e notati.

Sul piazzale delle Cascine, le signore del gran mondo, le lionesse, le donne che pretendevano a donne di spirito, lo cercavano con gli occhi, gl’indirizzavano i loro amabili sorrisi e spesso gli facevano cenno di accostarsi alle loro carrozze.

I Phaeton, le Berline, le Caleches, i Droski avevano sempre un posto per il Cavaliere di Santa-Fiora.

Eppure, ad onta di tutto questo favore, non tacevano gli scrupoli dei delicati, le bizze degli invidiosi, le mormorazioni dei fannulloni — e di tanto in tanto tornava a galla il primitivo quesito sull’origine del Cavaliere e sulla misteriosa sorgente delle sue larghe finanze.

I Fiorentini sono impastati a questo modo : — nella loro natura si riscontrano due elementi che a prima vista sembrerebbe si dovessero escludere l’uno con l’altro, mentre all’opposto vanno uniti e di conserva e costituiscono, se ben si considera, uno dei punti più bizzarri e originali del carattere della popolazione.

Questi elementi sono:

Una facilità eccessiva e quasi colpevole (che i forestieri chiamano cortesia) nello stringere la mano e nell’ammettere all’intimità delle famiglie qualunque vagabondo esotico che venga in paese, purché si presenti colla scorza di un soprabito decente e con una parlata non toscana — e, nel medesimo tempo, un pizzicore, una curiosità puerile, molesta, irrequieta, nell’investigare i fatti altrui e nel sindacare la genealogia e il portamonete di coloro che menano una vita brillante , senza aprire una voragine di debiti e senza chiedere un soldo ad alcuno.

I curiosi sono come i cavalli da corsa: una volta intrenati, è impossibile tenerli alle mosse.

Gli amici più intimi e più vecchi del Cavaliere furono interrogati e messi a tortura più volte, perchè raccontassero quel che ne sapevano, ma costoro, per tutta risposta, non poterono far altro che ristringersi nelle spalle, concludendo che il Cavaliere di Santa-Fiora era il gastronomo più intelligente e l’enologo più erudito dei nostri giorni.

Allora non mancarono gli zelanti, i curiosi di buona volontà che scrissero appositamente al paese di Santa-Fiora per informazione. — Da Santa-Fiora fu risposto che in tutta la provincia non era giammai esistito nè individuo nè famiglia di questo nome.

Si sfogliarono Dizionari e Carte Geografiche , onde vedere se per caso vi fossero altri paesi di Santa-Fiora sul vecchio e sul nuovo Continente; si consultarono i Blasonisti e i manuali di Genealogie antiche e moderne, e si giunse perfino a decomporre il nome di Santa-Fiora, nel dubbio che fosse un anagramma, per conoscere quali appellativi e quali combinazioni scappassero fuori.

Ma ogni ricerca fu vana.

[…]

 

( Carlo Lorenzini (Collodi) – Brano tratto dal libro “I misteri di Firenze – Scene sociali” – 1857)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...