Carlo Lorenzini (Collodi) – I misteri di Firenze – 4 – Un giorno d’udienza -4


firenze-ponte-vecchio-2015-07-09-dscf0003
Firenze – Ponte Vecchio

[…]

La processione pareva finita, allorquando comparve sulla porta un bel vecchio di sessant’anni all’incirca, dalla fisonomia aperta e gioviale e dal portamento dignitoso e sostenuto. Era grosso della persona, e dai vestiti e dalle maniere sembrava che appartenesse alla sezione dei Capi di bottega.
— Oh ! maestro Andrea ! — disse il marchesino voltandosi verso la porta — Cercavi di me ?
— Se ella si contenta, vorrei dirle una parola.
— Per carità, lasciamo da parte questo lei; fra noi, vecchi amici politici, non si ammette che il tu. Sei venuto per quell’ affare ?

Maestro Andrea fece segno di sì.
— Mi prendi in un cattivo punto — soggiunse il Marchese, gettandosi a sedere. — Oggi, come hai veduto, è stata giornataccia: ho dato un ottomila lire d’acconti. Come si fa ? son tutti povera gente, che vivono sulle braccia, che hanno famiglia e degli uomini da pagare. Non mi riesce di rimandarli a vuoto. Ho torto ?
— Anzi.
— Tu che sei stato capo di bottega, e passi giustamente per un fior di galantuomo a ventiquattro carati, non mi saprai che lodare.
— Certamente …
— Eppoi, ti dirò: avrei potuto ritenermi un migliaio di lire in cassetta, per un bisogno: ma ho preferito pagar tutti, piuttosto che farmi portar per bocca. Sai che la miseria è ciarlona ! Ti dispiace aspettare un’altra ventina di giorni ?
— C’è un caso.
— Quale !
— Egli è che marito la figliuola.
— Come ! come! — disse Stanislao, facendo finta di prendere interesse a questa notizia — tu hai una figliuola da marito ?
— Purtroppo.
— Bella ragazza, eh ? questo s’intende: anche tu devi essere stato un bell’uomo, ai tuoi tempi ! Si vede la stoffa. E la sposa si chiama ?
— Giulia ?
— Mi piace : è un nome che mi è simpatico … per certe ragioni mie particolari …
— Forse qualche amoretto …
— Appunto : amoretto in erba : ancora non ha dato colore, ma lo darà … E il nome dello sposo ?
— Lo chiamano Braccio-di-ferro.
— Lo conosco — disse Stanislao, portandosi una mano al mento, in atto di richiamarsene alla memoria la fisonomia — mi par d’averlo veduto …
— Anche lui è de’ nostri — disse maestro Andrea, con aria d’intelligenza.
— Sta bene: allora l’ho veduto a qualche tornata della società.
— Non è difficile …
— Mangeremo i confetti ! — disse il Marchesino alzandosi — se hai bisogno d’un testimonio, non far complimenti; siamo qua. Addio.
— Dunque, fra una ventina di giorni.
— Avrai le mille lire, che mi prestasti. Fu un bel tratto, quello, caro maestro Andrea : non lo scorderò fin che campo.
— Tutti avrebbero fatto altrettanto ne’ miei piedi.
— Non è vero; mio padre, per esempio, avrebbe preferito piuttosto di farmi rinchiudere per sei mesi a Portoferrajo … E sai, l’ordine d’arresto era bell’e staccato.
— Lo credo !
— È vero che per la buona causa si sopportano volentieri anche queste vessazioni: nonostante, quando se ne può fare a meno, è sempre bene. Cosi, con un viaggetto a Genova di quindici giorni, me la cavai pulitamente; te ne ricordi?
— Se me ne ricordo! … — disse maestro Andrea.
— Basta: non ci perdiamo in discorsi: acqua passata non macina più. Addio : — e il Marchesino stese la mano al vecchio popolano.

Questi la strinse con tutta sincerità e se ne andò dicendo: — Dove io posso, contate sopra di me.

In tanto tornava Scampolino con la lingua fuori, come un cane da presa:
— La risposta ? — Domani l’altro mattina, alle undici precise, la Signora Sandrina lo aspetta a casa.
— Alle undici ?
— Illustrissimo sì.
— Ti ha detto altro ?
— Mi ha detto che la fortezza è presa …
— Ah ! Sandrina ! — gridò il Marchesino, con accento eroi-comico — tu sei la prima capacità del paese !

( Carlo Lorenzini (Collodi) – Brano tratto dal libro “I misteri di Firenze – Scene sociali” – 1857)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...