Strafforello Gustavo, Viareggio – 1890


Viareggio - Bagno Nettuno - Foto tratta dal mensile Nuova Viareggio Ieri - marzo 1994
Viareggio – Bagno Nettuno – Foto tratta dal mensile “Nuova Viareggio Ieri” – marzo 1994

Siede a 2 soli metri di altezza, nel litorale fra Pisa e Massa, in un’insenatura ed in un porto-canale in cui sbocca la Fossa Burlamacca, l’emissario maggiore del lago di Massaciuccoli. Situazione ridente, in un’ampia spiaggia rasa ogn’intorno, con superba veduta degli Appennini e dei monti Apuani che lo schermiscono dagli aspri venti nord e nord-est. Due parrocchiali: quella di San Francesco, eretta nel 1614 e quella di Sant’Andrea, costruita per cura del granduca nel 1823. Di antico non vi resta che la torre già di vedetta e di difesa costiera.

Edifizi comodi, vie ampie e rettilinee con varie piazze ne rendono gradevole il soggiorno ai molti bagnanti che vi accorrono nell’estate. In quella stagione molti stabilimenti balneari galleggiano sulle onde, fra i quali il Nettuno del Barsanti, grande poligono con leggiadra loggetta, l’Oceano esclusivamente per le donne e il Colombo pei convittori. La grande frequenza a codesti bagni è dovuta, oltreché all’arena finissima, alla continua agitazione delle onde assai salutare al corpo umano, specie nei bambini, ed alla vicinanza delle aromatiche pinete. A tal uopo il prof. Barellai fondò, com’è noto, un Ospizio Marino.

La frazione Torre del Lago, discosta circa 5 chilometri da Viareggio, sulla strada a Pisa, ha una chiesa parrocchiale con scuole. Vi si trovano anche la stazione ferroviaria e l’ufficio telegrafico.

Viareggio possiede la scuola nautica e tecnica, armatori, consolati, banche e banchieri, società d’assicurazioni, costruttori navali, marmisti, fabbriche di cera, di chiodi a mano, di laterizi, di liquori, di organi, di olio d’oliva, tipografie, librai, ecc.

Viareggio - Bagno Nettuno - 2012
Viareggio – Bagno Nettuno nel 2012

Cenni storici.

Nel 1170 Viareggio era un largo contado fra Lucca e Pisa: Barbarossa ne fece un feudo imperiale. Lucca lo ricomprò dai Baldovini nel 1286. Dice il Mazzarosa nella sua Guida di Lucca che Viareggio non contava, nel secolo XVI, che pochi abitanti in misere capanne quando, nel 1541, vi sbarcò Carlo V. Era un luogo infetto e tal si rimase sino al 1740, quando l’illustre idraulico Bernardino Zendrini fece costruire le cateratte a bilico sul canale di comunicazione fra il mare e gli scoli del lago di Massaciuccoli che vi portava la Fossa Burlamacca, per togliere gli effetti perniciosi risultanti dalla mescolanza dell’acqua dolce con la salsa del mare.

Con tal mezzo semplicissimo migliorò come per incanto l’aria viziata di Viareggio, la cui parrocchia non contava, nel 1740, che 300 abitanti, laddove, nel 1841, già se ne annoveravano nelle due parrocchie 6.549, saliti ora a 14.164 come abbiamo visto : nel 1823 ebbe il titolo di città.

Uomini illustri.

Ebbero asilo in Viareggio: Massimo d’Azeglio, Giuseppe Giusti e Napoleone III e puossi anche dir patria del celebre maestro Giovanni Pacini, autore della Saffo, il quale, comecché nato in Catania, venne bambino col padre suo a Viareggio, ove fondò un liceo musicale, che fu poi trasportato a Lucca, ed un teatro : il municipio di Viareggio gli pose una lapide nel palazzo di Pacini stesso nella piazza della Dogana. Un ricordo marmoreo fu pure dedicato nel 1894 al poeta inglese Percy Bisshe Shelley che, annegatosi in quei paraggi, fu cremato sulla spiaggia di Viareggio da lord Byron e da altri amici nel 1822.

( Strafforello Gustavo, brano tratto dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia – Massa e Carrara, Lucca, Pisa e Livorno” – 1890 )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...