Stiavelli Giacinto – La vita in Toscana nel XIX° secolo – 3 – Divertimenti


Firenze - Ponte Vecchio - immagine tratta da “Firenze e la Toscana” di Eugenio Müntz, Fratelli Treves Editori, 1899
Firenze – Ponte Vecchio – immagine tratta da “Firenze e la Toscana” di Eugenio Müntz, Fratelli Treves Editori, 1899

Con pochi scudi all’anno si pagava la pigione di casa, e con poche lire, lire codine (ottantaquattro centesimi) ci si rivestiva da capo a piedi. Che volete di più ?

Si aggiunga che ci si divertiva un buscherio e mezzo, e con poco o niente.

« In quei tempi preistorici (è sempre Collodi che racconta) , il Granduca era la salsa e il condimento di tutti i divertimenti pubblici ; e la salsa e il condimento, pare incredibile, si divertivano anche loro. Misteri della cucina tedesca ! Palio dei cocchi, col Granduca ; corse dei fantini, col Granduca ; fuochi artificiali, col Granduca, e… servizi di chiesa, col Granduca ».

Proprio, anche servizi di chiesa col Granduca !  Per chi non lo sapesse (e i non toscani non lo sanno di certo) il servizio di chiesa  « era una specie di solennità melo-mimo-religiosa, in cui si vedeva il  buon Granduca, che, nella sua qualità di primo ministro di Dio in Toscana, andava con grande scialo a rendere pubblico omaggio al suo Principale, esposto sull’altar maggiore della chiesa, intanto che i soldati schierati in piazza, sotto la pioggia o sotto i colpi di sole, pur di far qualche cosa, bestemmiavano tranquillamente il Principale e il Ministro » .

« quando poi, nel giorno successivo, la Gazzetta Ufficiale di Firenze parlava del Granduca intervenuto a questa solennità, lo dipingeva sempre circondato dall’amore dei suoi buoni sudditi, frase appetitosa perchè, per una certa analogia di suono, rammentava ai buoni sudditi l’immagine del bove arrosto circondato dalle sue patatine » .

 

 

( Stiavelli Giacinto, brano tratto dal libro “Antonio Guadagnoli e la Toscana dei suoi tempi” – 1907 )

Firenze - Ponte Vecchio - 2015 - 07 - 09 - DSCF0119
Firenze – Ponte Vecchio
Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. gianfranco1942 ha detto:

    Carissimo signor Rossi, Sto cercando di individuare i luoghi che Arnold böcklin Frequentò durante il suo soggiorno a Firenze tra gli anni 1875 e 1900. Conosce qualche opera che tratti dettagliatamente di Firenze proprio in questo periodo? Grazie e Cordiali Saluti Gianfranco casaglia

    Mi piace

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Buonasera, conosco il libro “Firenze e la Toscana” di Eugenio Muntz edito dai Fratelli Treves Editori nel 1899, che tra l’altro dovrebbe parlare, se non ricordo male, anche di Fiesole. Di questo libro ho pubblicato anche diversi post.
      Saluti,
      Carlo

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...