Stiavelli Giacinto – La vita in Toscana nel XIX° secolo – 9 – descritta da Collodi


Firenze - Piazza di Santa Croce
Firenze – Piazza di Santa Croce – immagine tratta da “Firenze e la Toscana” di E.Muntz – 1899 – Fratelli Treves Editori

Sentite ora che vita conduceva il fiorentino di quei tempi; e sentitelo dalla bocca dell’autore di Occhi e Nasi, perchè io, nè altri, forse, saprebbe dir meglio di lui :

« La sua vita era monotona e regolata come un cronometro inglese.  Durante il giorno lavorava o stava a veder lavorare, le due sole maniere conosciute fin qui per guadagnarsi onestamente il pane.  Venuta la sera, andava al teatro o al caffè: alle otto pigliava un poncino ; dalle otto e mezzo alle dieci diceva male del Governo e del Municipio ; e, sonate le undici, il Granduca gli spengeva i lampioni nelle strade, e lo mandava a dormire, perchè così avesse tutto il comodo di sognare a benefizio della I. e R. Amministrazione del Lotto. »

( Stiavelli Giacinto, brano tratto dal libro “Antonio Guadagnoli e la Toscana dei suoi tempi” – 1907 )

Firenze - Piazza di Santa Croce - 2015 - 07 - 09 - DSCF0063
Firenze – Piazza di Santa Croce

 

firenze-s-croce-2015-07-09-dscf0056
Firenze – S.Croce
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...