Stiavelli Giacinto – La vita in Toscana nel XIX° secolo – Esuli italiani -1


Firenze - Riva sinistra veduta da Palazzo Vecchio - immagine tratta da Firenze di A.Muntz, 1899
Firenze – Riva sinistra veduta da Palazzo Vecchio – immagine tratta da Firenze di A.Muntz, 1899

Firenze divenne, così, il quartier generale degli esuli italiani, e con ragione ebbe a dire il Giusti (nelle sue Memorie) che « dopo Roma, e più di Roma in un certo senso, era la città cosmopolita dell’Italia ». Che quel certo senso era il senso rivoluzionario capì benissimo l’Austria, i cui rappresentanti non finivano mai di dolersi col Granduca che tanta ospitalità si accordasse ai liberali delle altre terre italiane.

Invigilate ! invigilate ! — faceva dire l’Austria al Granduca; ma il Granduca rispondeva che in Toscana comandava lui, e che sapeva lui quel che era da farsi.  Era certamente questo suo modo di comportarsi e di rispondere che muoveva il Rewitzky, legato austriaco, a chiamarlo, nelle lettere al principe di Metternich, traditore, scellerato, eretico, apostata, indegno di appartenere alla famìglia degli Absburgo Lorena!

Se Massimo d’Azeglio fu scacciato da Firenze dopo la pubblicazioue del suo libretto sugli Ultimi casi di Romagna, ciò avvenne per le grandi rimostranze che il Papa fece al Granduca, il quale, preso alla gola (come dice il Giusti, e qui dice bene), dovette piegare il capo e dare a Sua Santità la chiesta soddisfazione, sia pur che « commettesse una stivaleria ». […]

Il governo di Leopoldo II, se sfrattò da Firenze il D’Azeglio, non proibì il banchetto d’addio che i liberali fiorentini gli offrirono; ed il banchetto, or dirò, riuscì come meglio non avrebbe potuto.

« Erano quarantacinque a tavola, essendone mancati cinque… Azeglio sedeva in mezzo al marchese Luigi Torrigiani e ad un personaggio piemontese di cui non si conosce per ora il nome, e che pagò il conto in ragione di dieci paoli a testa, essendo state bevute sole dodici bottiglie di sciampagna. Fra i commensali, oltre il Torrigiani, furono conosciuti : il marchese (sic) Ubaldino Peruzzi, il barone Ricasoli (Bettino) di via del Cocomero, il marchese Farinola Gentile, il cav. Del Rosso, il prof. Bartolini (lo scultore), il figliastro di S. E. Fossombroni, due nipoti di G. P. Vieusseux, il figlio dell’avv. Lamporecchi, un giovane Antinori. Il rimanente pare fossero giovani nobili ed avvocati, sui quali si avranno delle notizie in seguito. Durante il pranzo fu parlato del re Luigi Filippo, dell’Inghilterra ed Irlanda, ma non si conosce il senso preciso dei discorsi, perchè le persone che servivano a tavola andavano e venivano, e poterono poco ascoltare. Assicurano però che non intesero parlare della Toscana… Le ulteriori indagini hanno fatto conoscere che il professore (sic) piemontese da cui fu sborsato il denaro, era il conte Collegno (il generale) ; che fra i commensali eranvi anche l’avvocato Salvagnoli, il giovine ebreo Della Ripa, il nob. Luigi Mannelli, Lorenzo Foresti di Piacenza, il marchese Tempi, Gaspare Bonci, G. P. Vieusseux » . (1)

Tutto questo riferì al Buon Governo il Regio Commissario in due note riservate che possono ancor leggersi nell’Archivio di Stato Toscano a Firenze: e riferì sulla fede dei camerieri dell’albergo in cui fa tenuto il banchetto, camerieri che vennero elevati, così, allo importante e geloso ufficio di spie.

(1) V. Del Cerro, Misteri di Polizia, storia italiana degli ultimi tempi, ricavata dalle carte, d’un archivio segreto di Stato. Firenze, Salani, 1890, pag. 325-326.

 

 

( Stiavelli Giacinto, brano tratto dal libro “Antonio Guadagnoli e la Toscana dei suoi tempi” – 1907 )

Firenze - Panorama - immagine tratta da Firenze di Tarchiani Nello, 1878
Firenze – Panorama – immagine tratta da Firenze di Tarchiani Nello, 1878

 

Firenze -

 

cropped-cropped-firenze-2016-06-17_005.jpg
Firenze – Panorama
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...