Strafforello Gustavo, Volterra – 1890 – Palazzo dei Priori


Volterra - Palazzo dei Priori
Volterra – Palazzo dei Priori – Immagine tratta dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia – Massa e Carrara, Lucca, Pisa e Livorno” di Strafforello Gustavo – 1890

Il Palazzo dei Priori trovasi nel lato occidentale della maestosa piazza Maggiore, centro di Volterra. Antico e rispettabile edilizio, incominciato nel 1208 ed ultimato nel 1257, serviva alle adunanze del Consiglio che tenevansi in addietro nel Duomo e di residenza obbligatoria dei magistrati supremi della città. La torre fu sconquassata dal terremoto del 1846 e fu poi riedificata.

La facciata medioevale ha molti stemmi dei pretori e commissari, segnatamente dei secoli XVI e XVII. Alcune finestre erano state rimodernate, ma furono restituite nell’antica forma nel 1882.

I due leoni ai lati della facciata che reggono lo stemma di Firenze furono aggiunti dai Fiorentini che vi allogarono il loro capitano del popolo dopo la loro vittoria del 1472, ma il palazzo fu lasciato nel 1513 alla città per residenza del suo Consiglio.

Al piano terreno, sopra la porta che serviva di ingresso al Museo Guarnacci, è un fresco di San Gerolamo nel deserto del Sodoma e salite le due scale un Crocifisso, pregevole opera del secolo XIV.

All’una estremità della sala della Magistratura che occupa il piano superiore, la parete è coperta da un gran fresco cui, dicesi, collaborarono (1382) Jacopo di Cione Orgagna e un Maestro Niccolò di Pietro Lamberti: rappresenta l’ Annunziazione coi Santi ed è assai danneggiato.

Nella sala attigua furono raccolti alcuni antichi dipinti, fra i quali primeggia quello di Luca Signorelli (proveniente dall’altare Maffei nella chiesa di San Francesco) rappresentante la Madonna con sulle ginocchia il Bambino, il quale, dice il precitato scrittore francese Paolo Bourget nelle “Sensations d’Italie” : « fa con la mano di pochi mesi precisamente il gesto terribile del Cristo giudice nel fresco del Buonarroti alla Sistina. Il piccolo Gesù di Luca, tratta già i peccatori, come l’Ercole dell’antica leggenda i serpenti che egli strozzava nella culla ».

Il palazzo dei Priori contiene poi una meravigliosa tavola di Domenico Ghirlandaio rappresentante le Sante Volterrane Attinia e Greciniana in atto di adorazione; un piccolo Tabernacolo di legno a intagli e dorature con immagine della Madonna, attribuito ad Alberto Durer ; un Presepio e una Deposizione del cinquecentista Rossetti, allievo di Daniele da Volterra, nonché altre minori opere di pittura. Attualmente il palazzo dei Priori è la sede del Municipio.

 

 

 

 ( Strafforello Gustavo, brano tratto dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia – Massa e Carrara, Lucca, Pisa e Livorno” – 1890 )

Volterra - Palazzo dei Priori - 1
Volterra – Palazzo dei Priori
Volterra
Volterra

 

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...