Carlo Lorenzini (Collodi) – Godi, Fiorenza, poiché sei sì grande ! – 3/3


Firenze - 2015 - 07 - 09 - DSCF0035
Firenze – 2015

[…]

— Ma voi burlate !
— Dico sul serio ! eppoi… eppoi facciamo le tirate contro i Totila, contro gli Attila, gli Odoacri e simili devastatori, venuti di fuor di paese.
— E i nuovi modelli ?
— I nuovi modelli non furono accettati, perchè stavano col resto della Fabbrica, come il diavolo e S. Antonio. Nonostante l’ Accademia, pur di far qualcosa, ne scelse uno : e fu ordinato di metterlo in esecuzione. Dopo cent’ anni di lavoro, la facciata era rimasta sempre a zero. La Toscana, amico mio, in fatto di attività, non si è mai smentita ! Allora nel 1688, Cosimo III, nell’ occasione delle nozze del suo figliuolo Ferdinando, pensò di far dipingere la facciata del Duomo, come si farebbe di un sipario. Fortunatamente il tempo e l’ acqua piovana hanno cancellato quel pasticcio, in modo tale, che oggi giorno se ne distinguono appena le vestigia.
— Così — riprese il giornalista — venisse una buona scossa di acqua piovana nell’ interno della Chiesa, e lavasse tutta quella tregenda di figure, che stanno dipinte nella Cupola, con grandissimo svantaggio della sveltezza e dell’eleganza di questa meraviglia dell’arte.
— E perchè non la fanno imbiancare ?…
— Il pensiero è venuto più volte a galla: ma poi non hanno avuto il coraggio di metterlo ad effetto. E sì che la Toscana è un certo paese che ogni volta che si trattò di mettere dell’intonaco o di dare del bianco sopra le cose antiche, non ebbe mai il granchio alle mani !

Quando la discussione arrivò alla Chiesa di S. Lorenzo e alla cappella dei Principi, disse il giornalista:

— Questa cappella, ogni volta che la vedo nel suo interno, mi rammenta la Venere di un certo scultore greco.
— Come sarebbe a dire ?
— Ci fu una volta in Grecia uno scultore il quale fece una Venere, e la coprì di gemme e di monili. Richiesto della ragione di tutti questi ornamenti, rispose: non riuscendomi a farla bella, ho cercato di farla ricca. Altrettanto si potrebbe dire della Cappella dei principi, di questa grandissima spelonca, tutta incrostata di marmi e di pietre e adornata di stemmi in lapislazzoli, verde antico, pietra del paragone di Fiandra, madreperla, alabastri orientali, e diaspro di differenti qualità. La cupola è tutta messa a oro di zecchino e dipinta con vivacissimi colori, dal Benvenuti, dimodoché stride orribilmente col colore lugubre , grave e sepolcrale delle pareti. Veduta nel suo interno la Cappella dei Principi ti dà l’ immagine di un giudice in toga nera e che abbia in capo il cimiero piumato e dorato di un Ussaro delle Guardie imperiali.

 

 

( Carlo Lorenzini (Collodi) – brano tratto dal libro “Un romanzo in vapore – Da Firenze a Livorno  – Guida storico-umoristica” – Tip.Mariani Firenze – 1856)

Firenze - La piazza di San Lorenzo
Firenze – La piazza di San Lorenzo – immagine tratta da “Firenze e la Toscana” di Eugenio Müntz, Fratelli Treves Editori, 1899
Firenze - Basilica di San Lorenzo - 01
Firenze – Basilica di San Lorenzo
Firenze - Basilica di San Lorenzo - 02
Firenze – Basilica di San Lorenzo
Firenze - Basilica di San Lorenzo - 04
Firenze – Basilica di San Lorenzo
Firenze - Basilica di San Lorenzo - 05
Firenze – Basilica di San Lorenzo
Firenze - Basilica di San Lorenzo - 06
Firenze – Basilica di San Lorenzo
Firenze - Basilica di San Lorenzo - 07
Firenze – Basilica di San Lorenzo
Firenze - Basilica di San Lorenzo - 08
Firenze – Basilica di San Lorenzo
Annunci

11 Comments Add yours

  1. estellalynch ha detto:

    I shall never forget visiting the Basilica di San Lorenzo. Thank you for reminding me about one of my most favourite cities in the world. Stunning photos! Grazie, Estella

    Mi piace

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Grazie a te.
      Saluti, Carlo

      Liked by 1 persona

  2. newwhitebear ha detto:

    Un piacevole viaggio nella memoria del tempo. Mi piace anche l’accostamento tra vecchie immagini e quelle del giorno d’oggi.

    Liked by 1 persona

  3. swingin52 ha detto:

    Bellissime le foto e mi piace molto anche il pensiero di Collodi a proposito della bellezza che quando c’è non ha bisogno di tanti ornamenti! Molto interessante.

    Liked by 1 persona

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Grazie molte.
      Saluti

      Liked by 1 persona

  4. enricogarrou ha detto:

    Caro Carlo i tuoi post sono sempre affascinanti e godibili da leggere. Anche io faccio i complimenti per le foto. Un abbraccio

    Liked by 1 persona

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Ti ringrazio.
      Saluti

      Liked by 1 persona

  5. pinuccia513 ha detto:

    Veramente un bel post le fotografie sono splendide. Buona giornata 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Ti ringrazio.
      Buona giornata anche a te.
      Carlo

      Liked by 1 persona

  6. travel460 ha detto:

    Even though the translator does not want to translate your blog into English, I can really appreciate your beautiful photos. I have traveled to Firenze two years ago, and loved the city.

    Mi piace

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Thank you. Florence is beautiful as all of Tuscany.
      Saluti, Carlo

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...