Carlo Lorenzini (Collodi) – Lastra a Signa


Lastra a Signa - Mura del Castello - Immagine tratta dal libro Valdarno da Firenze al mare - 1906
Lastra a Signa – Mura del Castello – Immagine tratta dal libro “Valdarno da Firenze al mare” – 1906

[…]

— Se non sbaglio, mi avete rammentato anche una Lastra a Signa.
— È verissimo : e se volete, vi dirò due parole di,questo paese , che trovasi sulla riva sinistra dell’ Arno, e che anticamente fu anche detto Castello di Gangalandi.
— Forse i Gangalandi
— Per l’appunto: i Gangalandi furono un tempo Signori di quel castello e gli dettero il loro nome: come poi accadesse che il Castello a Gangalandi, lasciasse, coll’ andar del tempo, l’antico nome, per prendersi quello della Lastra, è ciò che non saprei definire con esattezza storica: seppure non vogliamo credere con qualche erudito, che il novello nome traesse la sua origine dagli strati di macigno che si trovano posti dalla parte del poggio. Ma di siffatte quisquilie storico-geologiche, non mette conto sfiatarsi. A noi ci basta di conoscere che nel 1377, il Comune di Firenze fece circondare il borgo della Lastra a Signa di alte mura merlate e turrite, di cui se ne vedono anch’oggi alcuni avanzi inutilmente rimasti in piedi. Vi si entra per tre porte: una detta il Portone di Baccio: l’altra la Porta Fiorentina : e la terza la Porta Pisana. La pagina più bella delia cronaca di questo paese , è nel 1329, allorquando il valoroso capitano Francesco Ferrucci, Commissario della Repubblica fiorentina a Empoli , spedi tre compagnie di soldati alla Lastra a Signa, perchè gl’imperiali non se ne impadronissero e per siffatto modo non venissero a tagliare quel passo cosi comodo a far pervenire i viveri nell’assediata Firenze. Il principe d’ Orange , avuta contezza del fatto , mandò alla Lastra a Signa sei insegne di spagnoli, le quali, malgrado i replicati conati , non valsero a sforzare il Castello. Allora si partirono dal campo degli imperiali , cinquemila Lanzi, muniti di artiglierie. Quelli di dentro al Castello opposero un’ eroica resistenza : ma, allorché mancanti di munizioni, trattavano per la resa, i Lanzi e gli Spagnuoli entrarono inferociti nell’ infelice paese, e vi messero a pezzi i soldati e i terrazzani. Da quell’ epoca in poi, il Castello della Lastra a Signa non figura più nelle vicende militari della Toscana. Oggi ell’è questa una terra importante che conta meglio di 4500 abitanti. Il tuo territorio mutò affatto d’ aspetto : perocché là dalla parte dei colli , dove erano folte pinete e selve di quercie e di lecci, oggidì non si vedono che giardini, orti, amene coltivazioni, adorni viali ed eleganti case di campagna. Altrettanto può dirsi che abbia variato la pianura sopra e sotto la Lastra, dove una volta il fiume Arno correva per doppio alveo a suo capriccio, senza castigo nè d’ argini, nè di sponde, nè di pignoni.

[…]

 

( Carlo Lorenzini (Collodi) – brano tratto dal libro “Un romanzo in vapore – Da Firenze a Livorno  – Guida storico-umoristica” – Tip.Mariani Firenze – 1856)

Lastra a Signa - Porta Fiorentina - Immagine tratta dal libro Valdarno da Firenze al mare - 1906
Lastra a Signa – Porta Fiorentina – Immagine tratta dal libro “Valdarno da Firenze al mare” – 1906
Lastra a Signa - Antico Spedale di S. Antonio - Immagine tratta dal libro Valdarno da Firenze al mare - 1906
Lastra a Signa – Antico Spedale di S. Antonio – Immagine tratta dal libro “Valdarno da Firenze al mare” – 1906
Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. mainepaperpusher ha detto:

    I love all of the old pictures you’ve been posting lately. So lovely in the sepia tones.

    Liked by 1 persona

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Thank you.
      Saluti,
      Carlo

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...