Strafforello Gustavo, Arezzo  – 1890 – Mura e porte


Arezzo Barriera Vittorio Emanuele - immagine tratta dal libro di Strafforello G. La patria- geografia dell'Italia - Arezzo, Grosseto, Siena - 1890
Arezzo – Barriera Vittorio Emanuele – immagine tratta dal libro di Strafforello G. “La patria- geografia dell’Italia – Arezzo, Grosseto, Siena” – 1890

Più volte Arezzo variò, ampliandosi quasi sempre, la cerchia delle sue mura.

La più rinomata e di costruzione laterizia fu quella lodata da Vitruvio, da Plinio e da Silio Italico per altezza, bellezza e solidità. Ignorasi sino a qual tempo durasse questa prima cinta e se l’ Arretium muro ducta di Frontino si riferisca a qualche restauro o ad una ricostruzione in pietra. Arrigo V fece atterrare, nel 1111, quelle salde mura che Ottone da Frisinga dice munite di alte torri.

Circa un secolo dopo furono ricostruite e poi nel 1320 la città si trovò rinchiusa in un cerchio nuovo, più spazioso, per opera del prode Guido Tarlati di Pietramala. Codesta cinta fu alquanto variata nell’ultima ricostruzione delle mura aretine, ordinata da Cosimo I de’ Medici, il quale la munì, fra il 1541 e il 1568, di nuovi baluardi e cortine. Fu allora che si rinvennero negli scavi i celebri bronzi della Pallade e della Chimera che ammiransi nel Museo archeologico di Firenze, e che sono considerati come dei più perfetti fra i bronzi antichi.

Arezzo è sempre cinta di mura per un circuito di 4 chilometri. Vi si pon piede per quattro porte e tre barriere. La porta detta Buja sopra il torrente Castro e quella dietro al Duomo furono murate già da lungo tempo, e fra le esistenti è porta Nuova, aperta nel 1816, donde esce la strada nazionale che va per valle Tiberina sino all’Adriatico. La barriera Vittorio Emanuele è stata aperta nel 1894 nel luogo dell’antica porta Santo Spirito.

 

 

 ( Strafforello Gustavo, brano tratto dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia – Arezzo, Grosseto e Siena” – 1890 )

Arezzo - Colle di S.Cornelio - Ruderi delle mure etrusche
Arezzo – Colle di S.Cornelio – Ruderi delle mure etrusche – Immagine tratta dal libro “Arezzo” di G.Franciosi – 1909
Annunci

8 Comments Add yours

  1. Itanamara Santarem ha detto:

    Isso é foto ou uma pintura feito a mão?

    Liked by 1 persona

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Sul libro del 1890 di Strafforello Gustavo è indicata come illustrazione tratta da una fotografia dell’epoca.

      Liked by 1 persona

      1. Itanamara Santarem ha detto:

        Entendi. Obrigada pela resposta. Abraço 🙂

        Mi piace

      2. Carlo Rossi ha detto:

        Saluti,
        Carlo

        Liked by 1 persona

  2. newwhitebear ha detto:

    si prosegue nel viaggio della memoria di questa splendida città

    Liked by 1 persona

  3. Caramello Salato ha detto:

    Mi piacciono molto queste immagini delle città di un tempo, in Italia abbiamo dei borghi davvero straordinariamente belli

    Mi piace

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Ti ringrazio e saluto,
      Carlo

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...