Strafforello Gustavo, Cortona – 1890 – Chiesa di Santa Margherita


Cortona - Chiesa di Santa Margherita
Cortona – Chiesa di Santa Margherita – immagine tratta dal libro di Strafforello G. “La patria- geografia dell’Italia – Arezzo, Grosseto, Siena” – 1890

Questa chiesa trovasi quasi a sommo il monte su cui sorge Cortona, con bosco di cipressi e il magnifico panorama suddescritto, principalmente dalla piattaforma del campanile in cui si legge un’iscrizione che dice che Nicolò Pisano e suo figlio Giovanni costruirono, nel 1297, la chiesa, la quale fu poi intieramente rinnovata e cambiata. La chiesa è d’ordine composito.

La bella Tomba di Santa Margherita è di Giovanni Pisano (primi anni del secolo XIV) e rassomiglia molto a quella di papa Benedetto a Perugia. Nella fronte del sarcofago ammiransi diversi bassorilievi rappresentanti varii fatti della santa.

La leggenda di S. Margherita da Cortona è la seguente:

Nata a Laviano presso Chiusi, fu cacciata di casa da una barbara matrigna e si diede alla mala vita. Il suo amante, un signore di Montepulciano, fu assassinalo mentre usciva dalla casa di lei e il cagnolino del signore tornò gemendo e tirandola co’ denti pel lembo della veste, sì che essa gli tenne dietro là dove giaceva l’assassinato. Sopraffatta dal rimorso, prese, nel 1272, l’abito delle Terziarie Francescane e, mentre stava pregando davanti un crocefisso, parvele accennasse col capo di averle perdonato. La sua fu quindi una vita di penitenza e di carità finché morì il 22 febbraio del 1297 e fu considerata quale una seconda Maddalena.

Cortona - Sarcofago di Santa Margherita
Cortona – Sarcofago di Santa Margherita – immagine tratta dal libro di Strafforello G. “La patria- geografia dell’Italia – Arezzo, Grosseto, Siena” – 1890

 

L’urna contenente oggi il corpo della Santa va ornata sul davanti di una gran lastra d’argento stupendamente lavorata e la Santa stessa ha una bella corona d’oro con pietre preziose, dono del pittore Pietro Berrettini, più noto col nome di Pietro da Cortona quando, creato cavaliere dal pontefice Alessandro VII, fu proclamato dal Comune, nel 1652, nobile di Cortona.

 

( Strafforello Gustavo, brano tratto dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia – Arezzo, Grosseto e Siena” – 1890 )

Cortona - Santa Margherita - Facciata coll'antico rosone
Cortona – Santa Margherita – Facciata coll’antico rosone – immagine tratta dal libro di Mancini Girolamo “Cortona, Montecchio Vesponi e Castiglione Fiorentino” – 1909
Cortona - Santa Margherita - Facciata di G.Pisano col portico del secolo XVI
Cortona – Santa Margherita – Facciata di G.Pisano col portico del secolo XVI – immagine tratta dal libro di Mancini Girolamo “Cortona, Montecchio Vesponi e Castiglione Fiorentino” – 1909
Annunci

5 Comments Add yours

  1. fulvialuna1 ha detto:

    Che bella storia e descrizione.

    Liked by 1 persona

  2. pinuccia513 ha detto:

    bellissimo grazie! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Grazie a te, buon fine settimana

      Liked by 2 people

  3. Carolyn Page ha detto:

    Quite an involved history!
    Love the images; they are quite unique to your storytelling.. 🙂

    Liked by 2 people

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Thank you

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...