Lorenzo Viani, Viareggio – Angiò, navigante dell’Oceano – 2/4


Viareggio - Torre Matilde - 2012 10 25 - 053
Viareggio

[…]

Un giorno, era seduto ad un tavolinetto un ometto dal viso patito di un San Severino, il quale, vedendo il nano, tentò di attaccar discorso. L’ometto, un pittorello della Versilia, raccontava le sue traversità, condite di calunnie, persecuzioni, amaritudini, esodi: e da ultimo proruppe in una desolata esclamazione, accennando l’Alpi:
– O bianchi e duri marmi, che spettatori foste di tanti flagelli, non piangete?

Il navigante dell’Oceano, a cui piacevano poco tutti quei daddoli, sbottò:
– Ehi, dico, maestro! Voi che dal parlarmi sembrate un di quelli del paese dove si biascia l’esse, a merenda e a cena, il paese di quel bastardo del Concialana, che ebbe il coraggio di tirare i sassi a Leopoldo di Toscana, dovete sapere, avanti di continuare la vostra intemerata, che siete in terreno che, per diritto sancito, è di spettanza dei vecchi naviganti dell’Oceano.

Il pittorello, dagli occhietti piccoli come lenticchie, che ne dovevano aver vedute trascorrere delle giornate quaresimali, vedendo il nano passeggiare su e giù per la bottega con l’ardire di un gallo quando sta per svettare il sole, disse umiliato, dimandando l’assenso del padron Calena, che soffiava stralunato:
– Eppure son mesi che speculo indisturbato su queste arene.
– Un avvezzo e un disvezzo dura tre giorni, – disse arrogante Angiò.
– E io pensavo invece di rilevarvi, e a mano, la fotografia, voi che avete l’ardire di Nicolasito Pertusato, e le sembianze di Don Antonio l’Inglese, anzi del Nino di Vallecas e di Don Giovanni d’Austria.

Se Angelo Bertuccelli avesse sospettato soltanto che tutti quei personaggi erano i nani dipinti da Diego Velasquez, avrebbe preso il pittorello macilento e lo avrebbe dipinto contro una parete della baracca di Calena; ma, nonostante tutto, quei nomi, misteriosi per lui, lo misero in sofferenza:
– Ehi, dico, maestro; ma in tutti quei nomi non c’è mica tramescolato uno sbeffo?
– No: segno e santo di croce – disse mortificato il pittore.
– Perchè a me non urtano le cattive parole, ma è lo sbeffo. Se mi assicurate che non c’è menda di sbeffo, avvicinatevi e beviamoci sopra e che tutto sia sepolto.

Quand’ebbero bevuto un bicchiere di quello di buona pasta, il nano, con la disinvoltura di un vecchio navigante dell’Oceano, prese a parlare degli usi e dei costumi dei popoli. Il pittorello lo ascoltava incantato:
– Ne ho veduti dei pittori là per la Cina, dove intere città son popolate di pittori ed i quadri li istradano per via di mare. A Sciangai i pittori rilevano le barche sui porti e fanno i ritratti dei morti sui pezzami della seta. Gli Etiopi pitturano arene infeste con Cristi neri in penitenza. Nell’Indie basse, sull’Eoo, ho visto raffigurare da quella gente animali diversi, come formiche non minori dei nostri cani, con alberi che colavano il miele dalle fronde. Ho visto pitturare sul Gange, sul Persico, sulle coste della Betica. Questa m’è stata tatuata sulle secche di Barberia – e il nano, aprendo la camicia sul petto mostrò un tatuaggio rosso e celeste, un cuore trafitto da un dardo. – Lo feci tatuare ai tempi che m’ero intabaccato d’amore con una ragazza, che mi ha fatto bere alla tazza del veleno. Ora son solo al mondo, mi sono stirpato da tutti; ma, a cagione di un giuramento fatto durante un temporale, debbo rimanere per sempre in terra ferma. Penso di costruirmi un ricovero qui, a murata del fratello Calena.

[…]

 

(Lorenzo Viani, brano tratto dal libro “Il nano e la statua nera” – 1943)

 

Viareggio - Darsene - Foto tratta dal A Viareggio col treno dei ricordi - Pezzini Ed., 1992
Viareggio – Darsene – Foto tratta dal “A Viareggio con il treno dei ricordi” – Pezzini Ed., 1992
Viareggio - Varo in darsena nuova - Foto tratta da Nuova Viareggio Ieri N.16-gennaio 1996
Viareggio – Varo in darsena nuova – Foto tratta da “Nuova Viareggio Ieri” N.16-gennaio 1996

 

Sbrana -1 - Darsena Viareggio - 2012 11 06 - DSCF0436
Viareggio – Cantieri navali oggi
Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Itanamara Santarem ha detto:

    Eu quero conhecer a Italia, é tão linda!

    Liked by 1 persona

    1. Carlo Rossi ha detto:

      Eu agradeço. Bom fim de semana.
      Carlo

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...