Strafforello Gustavo, Siena – 1890 – Duomo – Interno


Siena - Interno del Duomo
Siena – Interno del Duomo – immagine tratta dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia Arezzo Grosseto Siena” di Strefforello Gustavo – 1890

Incominciando la rapida descrizione dell’interno di questo tempio meraviglioso ripeteremo col Cicognara che il suo aspetto venerando, incrostato qual è di marmi bianchi e neri, con la sua vòlta colorita in azzurro e seminata di stelle raffiguranti il firmamento e slanciata con grande eleganza a mirabile altezza, concilia subito nei credenti la riverenza e la divozione.

All’ingresso le due belle conche dell’Acqua Santa con decorazioni fantastiche ed attraenti, così per l’insieme della composizione come pei particolari, sono di A.Federighi (1462).

Il piedistallo della conca a destra è antico e bellissimo, e si dice che sia prezioso lavoro di scalpello pagano; ed infatti nelle figure e negli emblemi simbolici, che lo adornano, alcuni credono ravvisarvi un frammento di altare dedicato a Nettuno.

Ventisei pilastri con quattro colonne addossate a ciascuno tutti di ugual grossezza (trattone i sei sorreggenti la cupola che son maggiori) a striscie bianche e nere, con solo plinto e toro e capitelli fioritissimi di bassorilievi formano le separazioni delle navate. Cinque intercolunnii compongono la porzione lunga della navata e due la corta. I sei pilastri in esagono che sorreggono la cupola occupano due arcate dei bracci ; la terza ha sei pilastri in linea e quattro l’ultima, producenti effetti di vedute le più pittoresche in ogni parte del Duomo.

La navata di mezzo è illuminata da bei finestroni che diffondono una luce vivida ed armoniosa per tutto l’interno. Alcuni finestroni laterali presso l’altare maggiore ed alcuni nella cupola illuminano maggiormente il vasto tempio.

Nel cornicione una serie numerosa di busti di Papi e nel tramezzo sull’archivolto quella dei busti degli Imperatori.

Ma meritevole di menzione particolare è il pavimento maraviglioso del Duomo senese. Le stupende opere vermicolate e tassellate dei Greci dei bnssi tempi non sono paragonabili a questi graffiti poiché in quelle l’unico merito sta nella materia e nella meccanica diligente, laddove in questo veramente pavimento italiano, meritevole di ammirazione al pari dei più bei mosaici dell’antica Grecia e di Roma, splende tutto il fuoco dell’arte, tutta la maestria del disegno e tutta l’intelligenza profonda dei migliori artisti. Così a un dipresso il Cicognara. Due sono i modi onde fu eseguito in varii periodi dal 1369 al 1550. Uno accostando i marmi di diverso colore si che tassellando il piano con pezzi di marmo configurati secondo il disegno, si venisse a dare stacco e rilievo alle figure; l’altro si è compiuto col dclineare e tratteggiare in un modo assai pittoresco ed ardito il marmo bianco riempendo ogni solco di mastice nero, il che rassomiglia a disegni eseguiti col maggior artifizio possibile.

Il Beccafumi adoperò marmo bianco pei chiari, bigio per le mezze tinte e nero per gli scuri o le ombre, cotalchè il lavoro ha l’aspetto della pittura a chiaroscuro. E come un tal genere di lavoro non fu mai visto in addietro, torna così a gloria singolare della sola Siena l’invenzione di gioielli si smisurati in marmo, il cui solo inconveniente quello si è di non poter vederli bene salvo che dall’alto della trabeazione della chiesa.

 

 

 

 ( Strafforello Gustavo, brano tratto dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia – Arezzo, Grosseto e Siena” – 1890 )

 

Siena - Duomo - Pila dell'Acqua Santa -2
Siena – Duomo – Pila dell’Acqua Santa – immagine tratta dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia Arezzo Grosseto Siena” di Strefforello Gustavo – 1890
Siena - Duomo - Pila dell'Acqua Santa -1
Siena – Duomo – Pila dell’Acqua Santa – immagine tratta dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia Arezzo Grosseto Siena” di Strefforello Gustavo – 1890

 

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Itanamara Santarem ha detto:

    Interessante essas fotos😉

    Mi piace

  2. newwhitebear ha detto:

    belle queste immagini. Sembrano fotografie tratte al computer. Stupende

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...