Gabriele D’Annunzio, da “Forse che si forse che no” – Volterra 1/3


Volterra

 

E imaginava con ansia la sua prima notte nella villa volterrana piena d’insonnio in ascolto.
– Volterra!

Dietro una calva collina di marna gessosa, su la sommità del monte come su l’orlo d’un girone dantesco, all’improvviso era apparso il lungo lineamento murato e turrito.

Entrambi vi s’affisarono, rallentando la corsa.

La macchina rombò, ansò. Tre cavalli neri, impastoiati, con lunghe code, con lunghe chiome, saltabellavano su per un pascolo di sterpi, rilucendo nel sole, mentre il galestro si sfaldava sotto gli zoccoli.

E la città disparve.

Vana era salita sul ripiano del castello, dietro il leccione, e dal parapetto guardava verso la valle, spiava la via terribile?

Ora Isabella ne creava in sé l’imagine viva, e si rappresentava il tristo luogo della vedetta: quel prato solitario su cui s’allunga l’ombra del mastio che emerge dalla cintola in su dominando il cammino di ronda fra i due torrioni angolari, e l’albero degli Inghirami che di quivi appare senza tronco, simile a una cupola posata su l’erba, vasta come quella del battistero a riscontro emergente di là dal tetto del palagio, di là dalle banderuole di ferro che in perpetuo stridono portando l’aquila su la ruota; e sotto il parapetto la perpetua tempesta degli elci abbarbicati nell’erta, l’incessante mugghio che affatica la fronda bruna.

Non era forse là in quell’ora, china a scoprire una nube di polvere, la stretta faccia olivigna?

Non era là sotto il sole, con tutta la sua vita d’odio e d’amore protesa verso la via bianca, la piccola sorella indomabile?

Quale era su la tempesta degli elci la tempesta di quella vita?

[…]

 

( Gabriele D’Annunzio, brano tratto da “Forse che si forse che no”, 1910 )

 

Volterra – Le mura a Porta di Docciola – Foto tratta dal libro “Volterra” di Corrado Ricci, 1905 – Istituto Italiano d’Arti Grafiche
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...