Pietro F.L.C. Ferrigni, Firenze – Per la strada alla ricerca d’un regalo – 1/3


Firenze – Ponte Vecchio

 

Monologo 24 Decembre.

— Se avessi centomila lire di rendita !… Ho letto mille volte, nei libri di morale, che l’oro, il vile metallo, non ha mai fatto la felicità di nessuno ;… ma, chi lo sa…. mi pare che se avessi centomila lire di rendita saprei sopportare con molta forza d’ animo la sventura d’ andare ogni sei mesi a riscuotere cinquantamila lire.

Non mi sentirei felice per l’ oro — tanto più che mi rassegnerei a pigliarle in carta, alla pari — ma l’idea che quella bagattella potrebbe aiutarmi a pagare la pigione al padrone di casa, mi sarebbe di gran conforto nel mio dolore. Son pieno zeppo d’ amor del prossimo, io…. Ancora un altro po’ e do di fuori.

A ogni modo son contento di finir l’anno con questi sentimenti cristiani nella coscienza. È la sola cosa che ho potuto metter da parte nei dodici mesi passati. Mio Dio, ripeterò stasera andando a letto, fatemi diventare ricco sfondato unicamente per amore del mio padrone di casa!

A buon conto se fossi ricco sfondato…. e a rigore potrei anche fare a meno dello sfondato — non bisogna desiderar troppo a questo mondo — non mi troverei nell’imbarazzo per comprare un regalo a modo mio nell’ occasione del Capo d’ anno. Entrerei qui da Marchesini, invece di restar fuori colle mani in tasca a contemplare la vetrina, e mi empirei le tasche di gioielli come uno Schah di Persia in diminutivo.

Vedete là che profusione di brillanti, in collane, in gocciole, in solitari, legati, sciolti, incastonati nell’oro, nel diaspro, nello smalto, ficcati tra le perle, tra le turchine, tra i lapislazzuli !… Che spirito hanno quelle pietre preziose !… Vorrei un po’ sapere perché mai il Signore Iddio dà tanto spirito ai brillanti, e ne dà così poco agli scrittori !… Tutto è mistero nelle vie della Provvidenza !… Un’ altra cosa che non son mai riuscito a spiegare è il perchè si paghi tanti quattrini un brillante che abbia una bell’acqua…. e una botte d’ acqua chiara non basti a pagare un brillante grosso appena appena come un uovo !…

[…]

 

( Ferrigni P.C., brano tratto dal libro  “Su e giù per Firenze”, 1881 )

 

Firenze – Gioielleria su Ponte Vecchio
Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Somnath ha detto:

    Is Ponte vecchio really very renowned in gold jewellery

    Mi piace

  2. Donato Capozzi ha detto:

    Una prosa particolarmente moderna (considerando l’epoca) e lontana anni luce dalla retorica della poesia ottocentesca…

    Mi piace

  3. thespiritkeeper ha detto:

    May you get what you wished for and there is a saying watch what you wish for as the gods are ever so punishing.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...