Pietro F.L.C. Ferrigni, Firenze – Per la strada alla ricerca d’un regalo – 2/3


Firenze – Ponte Vecchio

Comunque sia, bisogna staccarsi da questa vetrina, e dire addio agli anelli gemmati, ai braccialetti cesellati artisticamente e rifulgenti di smeraldi, di rubini e di zaffiri, ai pendenti foggiati in mille bizzarre forme, agli spilloni eleganti, alle fibule geminate, ai nielli, alle pietre scolpite, ai cammei, ai mosaici, ai coralli. Cotesta non è roba per me…. è roba da principi, da sovrani…. o da assuntori di prestiti a premi.

Cerchiamo un po’ più in là. Diamo un’ occhiata al magazzino di Bellom Segre e Compagni. Ah!… che bosco…. di fronde ricamate, di piante di seta floscia rampicanti sul tulle, di ramoscelli di soutache piantati nel cachemire, di arbusti fioriti stampati sul velluto, di palme variopinte tessute sugli scialli delle Indie ! Che magnificenza !… Quest’ anno la moda impone alle povere donne il casacchino colle falde, la sottana brochée, la traine di faye a righe di velluto, la trina di Bruxelles o di Chantilly alta mezzo braccio…. molto alta…. troppo alta per i nove decimi delle borse. La mia entra nell’ ultimo decimo, quello che mette lo zero in tutte le cifre. Se entrassi lì dentro coi quattro soldi di cui posso disporre, potrei serbare per poco l’illusione d’ andarci a cercare un vestito…. sarebbe più facile che ne uscissi spogliato. E la decenza?!…

Facciamo un giro dall’ altra parte e andiamo a fermarci un momento davanti alle vetrine di Janetti.

Hanno a dire quel che vogliono, ma Janetti è qualche cosa più che un negoziante, è un artista. Tutto quel che compra, ha l’impronta del buon gusto, dell’ originalità, dell’ eleganza ; tutto quel che vende, ha il pregio della perfezione, della novità, della singolarità.

Provatevi a cercare in un altro magazzino la più piccola, la più insignificante delle curiosità messe in mostra da Janetti, e cascherete nel volgare, nel dozzinale, nel comune, nell’imitazione dell’imitazione.

[…]

 

( Ferrigni P.C., brano tratto dal libro  “Su e giù per Firenze”, 1881 )

 

Firenze – Ponte Vecchio – immagine tratta dal libro “La Patria – Geografia dell’Italia – Firenze” di Strafforello Gustavo – 1890

 

Firenze – Ponte Vecchio
Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. newwhitebear ha detto:

    belle queste storie toscane. Un caro saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...