Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Santa Maria della Spina

Restaurata di corto, sulla sponda sud dell’Arno. Ma lasciamo che la descriva il marchese P. Selvatico: “Pisa ha inoltre un gioiello dello stile archiacuto nella chiesuola della Madonna della Spina. Preziosità architettonica da conservarsi sotto una campana di vetro, e che, scossa nella compagine,  ma senza danni rilevanti nei particolari, ha attraversato oltre a tre…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Torre Pendente

Strapiomba metri 4,3 a sud dalla verticale ed è alta m. 55,22 a sud e m. 54,52 a nord. Una pendenza consimile si osserva anche nelle torri degli Asinelli e Garisenda a Bologna. Non rimane più dubbio che la pendenza deriva dalla fondazione imperfetta e ch’essa si manifestò prima che la torre fosse innalzata alla…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Battistero – Interno

L’interno del Battistero è a due piani : l’inferiore una corsia con vòlta a croce ed otto grosse colonne granitiche, la più parte con capitelli antichi; il superiore con quattro grossi pilastri marmorei e volta a botte, sopravi una cupola conica singolare con lanterna chiusa. Il pavimento è di marmo bianco e turchino. In mezzo…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Battistero

Dirimpetto alla facciata principale del Duomo sorge il famoso Battistero, in istile architettonico consimile, ma con forme ancor più nobili e severe, edificato col proposito che superasse quanti in quel secolo ne fossero sorti in Italia. “Il tanto celebre Battistero di Pisa” dice il marchese Selvatico “appartiene a quella sublime arte italo-cristiana che dalle umili…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Duomo – Interno

Ecco ora la misura di questo famosissimo Duomo. Dall’angolo della facciata all’estremità della nicchia del coro, m. 100,097 ; larghezza della facciata, m. 35,408 ; altezza sino alla punta del frontone, m. 34,241. Misura interna : la maggior lunghezza, metri 94,84 ; larghezza totale delle cinque navate, m. 32,49 ; della navata di mezzo, m….

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Duomo – Facciata

La facciata, accuratamente restaurata, va ornata di cinquantotto colonne in cinque ordini sovrapposti. Quattro statue marmoree adornano gli angoli del frontone con in cima la Madonna, di Nino Pisano. Parecchie delle iscrizioni nella facciata sono allusive a diverse vittorie navali dei Pisani. Le tre porte di bronzo furono sostituite alle antiche di Giovanni Pisano distrutte…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Duomo

Di questo famoso tempio monumentale ci converrà dire un po’ per disteso, premettendo un breve cenno storico. Deve esso la sua origine ai seguenti eventi. Giova osservare che nel secolo XI Pisa aveva un commercio floridissimo non solo, ma era anche attiva nelle guerre e nelle conquiste, intraprendente sotto ogni aspetto, nel colmo della sua grandezza. Signora…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Piazza del Duomo

Primeggia tra le piazze di Pisa, la Piazza del Duomo, col Duomo, il Battistero, la famosa Torre Pendente e il non men famoso Camposanto ed abbellita da un bellissimo fonte. “Delle meravigliose architetture, di Pisa a quei tempi — osserva il marchese P. Selvatico — la Cattedrale, fondata nel 1063; il campanile, fondato nel 1423;…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Lungarni

I lungarni, che formano una curva assai pittoresca, uniti dai suddetti ponti e nei quali sboccano le vie principali della città, hanno nomi diversi nelle loro quattro divisioni. Il tratto sulla sponda destra dell’Arno, con la facciata delle case a sud, chiamasi Lungarno Regio a cagione del palazzo Regio ; il tratto orientale dal ponte…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Porte e Ponti

Pisa ha la figura quasi quadrangolare ed è divisa dall’Arno in due parti di cui la più grande e popolosa è sulla destra; l’altra, l’antico quartiere di Cinzica, è tutta una modernissima superficie di larghe strade e villini e palazzette all’inglese con eleganti giardini, sulla sinistra. Le mura, il cui circuito è di circa 7…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890 – Il clima

Tolta la Maremma, il clima della provincia di Pisa è temperato e sano. Più freddo nel Volterrano è mitissimo a Pisa, sì che nel verno molti forestieri vi si recano a dimora come a San Remo. In generale il clima appartiene ai cosidetti deprimenti ed è favorevole principalmente ai predisposti alle malattie infiammatorie. Rare e di…

Strafforello Gustavo, Pisa – 1890

Pisa (53.553 abitanti al 31 dicembre 1881; secondo i registri d’anagrafe municipale, 62.351 abitanti alla fine del 1893). — Siede a 3 soli metri di altezza dal livello del mare, in mezzo ad una pianura ubertosa, sulle sponde dell’Arno, che l’attraversa semicircolarmente da est a ovest e la divide maestosamente in due parti: la settentrionale…

Strafforello Gustavo, Lucca – 1890 – Palazzo Mansi

I Mansi vennero da Mainz (Magonza) e sin dal 1068 facevano parte della nobiltà lucchese. Questo palazzo possiede magnifici arazzi veri Gobelins e fra l’altro una camera con arcova riccamente decorata di intagli e stoffe. La galleria di questo palazzo è unica in Italia per la collezione di quadri di scuola fiamminga, contenendo dipinti del…

Strafforello Gustavo, Lucca – 1890 – Palazzo Pretorio

Il Palazzo Pretorio, in piazza San Michele, è cosi detto perché vi risiedeva il pretore o podestà e risale a’ tempi della Repubblica; è un buon modello del Rinascimento, di stile fra il gotico e il moderno. La costruzione da qualcuno viene attribuita al Civitali, da altri al Marti : forse la eseguirono insieme. Sotto…

Strafforello Gustavo, Lucca – 1890 – San Michele

San Michele fu costruita a tre riprese. Vuolsi fondata da Teoprando e Gumpranda sua moglie sin dal 764, ma sol si sa di certo che nel 795 vi era una chiesa dedicata all’arcangelo San Michele sita ad Forum. Della seconda costruzione è controversa la data ma puossi ammettere col Ridolfi che la fabbrica sia una…

Strafforello Gustavo, Lucca – 1890 – Piazza di San Michele

Gli ornamenti di questa piazza sono la bella antica chiesa omonima, il palazzo Pretorio con colonnato al basso ed il bel monumento di Francesco Burlamacchì, gonfaloniere della Repubblica di Lucca, famoso nell’istoria d’Italia pe’ suoi disegni di riforma della Chiesa e dell’unione della Toscana in una grande repubblica, di che fu giustiziato nel 1546. Vent’anni…

Viareggio – Carnevale 2017

Viareggio – Carnevale 2017 I  Grandi  Corsi  Mascherati  si terranno il  12 – 18 – 26 – 28  febbraio  e  5  marzo  2017. Fotografie scattate alla Cittadella del Carnevale  durante la costruzione di alcuni dei Carri che sfileranno  sui Viali a mare di Viareggio.