Mario Tobino, Viareggio 2 maggio 1920, le tre giornate  

Gli ombrelli dei pini dondolavano torno torno il campo di gioco, un profumo di spiaggia e di resina si spandeva sugli spettatori. Su un lato si alzava una tribuna messa su in fretta, un trabiccolo in gracile equlibrio, i legni appena piallati. La squadra era composta esclusivamente da viareggini. Nel 1920 non si giocava per…